Buon viaggio, Professoressa!

Secondaria di I grado

Silvia Filippone Thaulero, docente di Lettere alla Secondaria di I grado, tutor esperta, e da sempre impegnata nella formazione di altri insegnanti tutor, ormai in pensione, ci lascia per tornare a Milano da dove era giunta nel 2010.

Queste le parole con cui ha voluto salutarci prima della partenza.

Devo ancora partire e sento già la nostalgia dei colleghi, dei ragazzi, della vita di classe, ma la scuola è come una staffetta, arriva sempre il momento di passare il testimone a qualcuno della squadra che continuerà la corsa. Questa volta tocca a me e non ho dubbi che le mani a cui lo passerò, saranno mani capaci di rendere la nostra scuola una comunità ancor più aggregante,
aperta e collaborativa di quanto potrei continuare a fare io.

È stato straordinario sentirmi sempre ‘a casa’, fin dal primo momento, con tutti,  docenti e non, e ‘lavorare insieme’ con un obiettivo comune: dare strumenti  ai ragazzi, amarli, e soprattutto “armarli per il futuro”,  guidarli nel mondo ed aiutarli a crescere responsabili e preparati, seguendo le linee di un metodo educativo collaudato, ma sempre proposto con creatività.  

I ragazzi sono il vero motore della nostra scuola e a tutti loro, da quelli appena usciti dal ciclo dei tre anni di secondaria a tutti gli ex alunni che spesso tornano a scuola per avere consigli o solo per un saluto, vorrei dire che hanno reso più ricca la mia vita: ognuno di loro con le proprie fatiche, i progressi, ma anche con  le intemperanze o le mancanze, con le battute, le risate, l’impegno, i successi, l’affetto… ha contribuito a farmi sentire  felice e fiera di una professione che ho amato moltissimo.

Vorrei lasciare qualcosa di speciale, magari un elenco di punti importanti, di suggerimenti per i ragazzi e per i genitori, ma credo, invece, di poter lasciare solo la mia esperienza, il ricordo di incontri e relazioni che si sono intrecciate negli anni e la voglia di non smettere mai di combattere per mantenere  vivi nella nostra  scuola il coraggio e l’entusiasmo di coloro che la fondarono quasi 50 anni fa.
Tornerò a trovarvi!

Buon viaggio Professoressa, terremo care le parole che ci ha lasciato.