Il volto nuovo della Grammatica

1a-2a-3a Secondaria

I nostri ragazzi hanno bisogno di stimoli sempre nuovi e così i metodi di insegnamento diventano più originali, dinamici, non solo basati sulla concretezza dei libri, ma anche supportati dai mezzi informatici. 
I nostri docenti del Dipartimento di Italiano, i professori A. Giuliani e L. Ceni, hanno realizzato un ‘Corso di Grammatica’ innovativo, un testo interattivo con attività graduate per livelli di difficoltà.

Ogni livello comprende una parte teorica, una batteria di esercizi, schemi di ripasso e, molto importante,link alla parte digitale con video interattivi di spiegazione dal vivo dell’insegnante ed esercizi di approfondimento da eseguire on line.
Tale sintesi operativa, offre ai ragazzi la possibilità di riflettere con più chiarezza sulle relazioni di significato tra le varie componenti della frase e, al termine del triennio, di essere in grado di padroneggiare la materia con consapevolezza ed efficacia.

Non solo sono stati adottati nuovi testi, ma anche un nuovo modo di stare in classe, quello della cosiddetta “classe rovesciata” (flipped classroom), che consiste nel ribaltare il classico modello “spiegazione in classe / compiti a casa / interrogazione” in qualcosa di completamente nuovo:

  • I ragazzi seguono la spiegazione a casa, tramite specifici video, parte integrante del corso.
  • Dopo la spiegazione, svolgono un semplice esercizio online per verificarne la compressione.
  • I risultati sono immediatamente disponibili al docente che, quando entrerà in classe, saprà già se ci sono state difficoltà e quali.

In questo modo l’insegnante vede i ragazzi al lavoro, li segue, li orienta e li aiuta in diretta e poi in classe si chiariscono i dubbi e si svolgono gli esercizi di applicazione.
Ma la parte più originale consiste nel dare agli studenti la possibilità di progredire alla propria velocità, passando da un’ unità all’altra, appena ricevuto lo ‘sta bene’ del docente: in questo modo i ragazzi diventano i veri protagonisti del loro apprendimento con un livello di motivazione molto più alto.

Per finire, è importante constatare che tra gli studenti non esiste competizione perché l’aula diventa un vero laboratorio di apprendimento, il contesto ideale per lavorare aiutandosi con un’autentica logica di squadra che migliora abilità e competenze di ognuno.
Al docente spetta di essere l’indispensabile lubrificante per mettere ciascuno dei suoi alunni nella condizione di dare il meglio di sè …e di darlo agli altri.