Musigiocando

Musigiocando

Iscrizioni:

 

Il corso prevede 24 incontri con gli insegnanti dell’Accademia di Alta Formazione Musicale.

L’obiettivo principale del corso “MUSIGIOCANDO” è quello di avvicinare i bambini al linguaggio universale della musica, in modo piacevole ed ATTIVO, coinvolgendo ciascuno in un percorso di giochi, canti, invenzioni, esperienze sonore e sensoriali che lo portino a sviluppare la sensibilità e l’amore per la musica e per il suo linguaggio, divertendosi.

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALL’ASCOLTO E ALLA MUSICA :

Questo progetto è uno strumento efficace per la formazione e la diffusione del linguaggio e della cultura musicale tra gli studenti. Nella vasta gamma di percorsi educativi possibili per i bambini della scuola primaria, la pratica musicale assume un ruolo fondamentale come strategia per un apprendimento completo. Coinvolgendo la sfera emotiva, espressiva, comunicativa e sociale di ogni individuo, la pratica musicale favorisce l’esercizio mnemonico, linguistico, fonetico e l’attenzione. Attraverso l’esperienza di fare musica insieme, l’attività del canto può aiutare efficacemente a superare difficoltà, come quelle linguistiche, di comprensione o sociali, oltre a sviluppare sensibilità ed espressione musicale.

Il percorso è dedicato e pensato per la vocalità parlata e cantata dei bambini nella fascia d’età compresa fra 6 e 11 anni, all’interno della scuola primaria (classi prime, seconde, terze, quarte e quinte).

OBIETTIVI FORMATIVI

SVILUPPO DELLA PERCEZIONE SENSORIALE: memorizzazione ritmica melodica e armonica imposta dalla struttura di ogni brano parlato o cantato, apprendimento e memorizzazione del testo, e adattamento dell’orecchio e della vocalità ai vari generi musicali proposti.

SVILUPPO DELLE CAPACITA’ INTERPRETATIVE ED ESPRESSIVE: messa “in scena” delle emozioni attraverso il canto solistico e corale.

SOCIALIZZAZIONE E INTEGRAZIONE: il laboratorio musicale rappresenta un efficace strumento formativo e di diffusione del linguaggio musicale tra alunni delle diverse classi.

OBIETTIVI COGNITIVI

IMPOSTAZIONE DELLA VOCE ATTRAVERSO LA PRATICA DELLA RESPIRAZIONE FISIOLOGICA DEL CANTO: sviluppo naturale, divertente e spontaneo della vocalità parlata e cantata dei bambini. Questo sviluppo vocale comprende aspetti fisici – estensione, timbro, sostegno e gestione del suono – e aspetti musicali – rispetto dei fraseggi, delle velocità -.

MIGLIORAMENTO DELLE CAPACITA’ LINGUISTICHE: apprendono giocando una buona pronuncia e articolazione delle sillabe, delle vocali, delle consonanti, imparando inoltre la scansione ritmica delle parole. Questo è reso possibile attraverso la pratica di canti didattici, dove le voci non sono solo un esercizio ma, rappresentano, una vera e propria estetica musicale.

OBIETTIVI METACOGNITIVI

Sviluppo delle capacità mnemoniche, sviluppo della capacità di attenzione e concentrazione e conoscenza e consapevolezza nella gestione della fisicità – capacità di autocontrollo e di uso del corpo per fini espressivi. Aspetti tecnici indispensabili che verranno trattati per raggiungere suono ed espressione musicale: postura, respirazione, emissione, intonazione, dizione, scansione ritmica, colore e suono.

ASPETTO LUDICO DELLE LEZIONI

È essenziale per il laboratorio di canto mantenere un clima sereno, gratificante e divertente.

Questo è importante perché mantiene l’attenzione vivace, favorisce una postura adeguata, considerando la voce come uno strumento centrale nel nostro essere, posizionato tra la testa e il resto del corpo, evitando così ulteriori tensioni e predisponendo il bambino allo stato d’animo ideale, rende gli esercizi tecnici più piacevoli e stimola la motivazione interna, incoraggiando la ricerca del suono più bello o il desiderio di apprendere uno strumento.

CONTENUTI E ATTIVITA’ 

Alfabetizzazione musicale attraverso esercizi e giochi di rilassamento e scioglimento della muscolatura, esercizi di respirazione e vocalizzi, giochi di coordinazione gesto – suono – ritmo, canti finalizzati all’apprendimento dei primi elementi del linguaggio musicale, canti di repertorio. Il repertorio cantato verrà strutturato in un’ottica di multidisciplinarietà pur privilegiando in modo assoluto la scelta dei brani in base alla loro cantabilità.